3D4VET: attraversare frontiere con la stampa 3D

Post pubblicato il 28 maggio 2018

Verso nuovi orizzonti, al confine dell’Europa, all’ombra del ponte di Slavonski Brod che unisce Bosnia e Croazia,  IFOA il 22 e 23 Maggio ha partecipato al secondo meeting del progetto internazionale 3D4VET ospitata dalla scuola tecnica-professionale Industrijsko-obrtnička.

IFOA ha già da tempo inserito all’interno dei progetti per la formazione giovani in ambito meccanico l’additive manufacuring: nell’ultimo percorso “IFTS Tecnico di disegno e progettazione industriale”, ad esempio, i nostri allievi hanno realizzato per il loro project work quattro prototipi in stampa 3D che hanno presentato per la prima volta al Digital Matching Day IFOA  il 16 maggio a Reggio Emilia. Sono oggetti ispirati all’ecosostenibilità che proprio per le loro caratteristiche di innovazione progettuale e realizzativa saranno proposti anche al pubblico di Smau a Bologna il 7 e 8 giugno prossimi.

Nel futuro imminente sempre più produrre un oggetto implicherà l’idea di stampare quell’oggetto, un processo creativo e produttivo che richiederà competenze ben definite e la creazione di un profilo professionale capace di apportare un contributo rilevante alle imprese del nostro territorio.

Proprio per questa ragione, lo staff del progetto 3D4VET sta sviluppando un nuovo percorso formativo e un corrispondente profilo professionale per la formazione di un Esperto nella stampa 3D che potrà lavorare in un ambito trasversale e molto ampio con ricadute applicative in settori che vanno dall’agroalimentare, al meccanico, al biomedicale, al siderurgico.

Se sei un giovane interessato ai percorsi formativi sull’additive manufacturing o se sei un’impresa interessata a valutare la stampa 3D per innovare il tuo processo produttivo, contatta in IFOA Elena Bertocchi,  referente del progetto.

Elena Bertocchi e Davide Orandini
IFOA

Lascia un commento