#Apprendistories: buone prassi in Dallara Group

Post pubblicato il 12 Dicembre 2018


L’apprendistato va compreso nella sua globalità e nell’esperienza di Dallara Group si è rivelato un bene per i ragazzi e per l’azienda stessa.
Lo racconta in questa intervista Filippo Di Gregorio, Direttore HR dell’ azienda di Parma costruttrice di vetture da competizione che ha realizzato un ’esperienza di apprendistato di I’ livello per cui si è distinta in regione Emilia  Romagna.

Un lavoro svolto su un terreno reso fertile dalla volontà di diverse aziende del territorio e delle scuole locali di sedersi attorno a un tavolo per capire e quindi far incontrare necessità degli studenti con quelle delle imprese.

Fondamentale è stato iniziare con il percorso di alternanza scuola lavoro degli studenti. In seguito, grazie all’apprendistato, sono state messe in pista moltissime attività: dall’ orientamento ai colloqui motivazionali, dalla certificazione delle competenze ai tirocini internazionali Erasmus+, fino alla partecipazione a bandi europei per finanziare l’acquisto di strumenti e macchinari da mettere a disposizione dei ragazzi nei vari laboratori.

Apprendistato: parola da svecchiare? L’esperienza di Dallara Group ci insegna che in realtà, per rendere l’apprendistato più attrattivo, occorre solo spiegarne il significato e i contenuti ai giovani, ai genitori e agli educatori.