Tutti i post della categoria 'Around the world'

30 novembre

 

«Nessuna competenza deve essere sprecata, ogni esperienza deve poter essere reimpiegata abbastanza rapidamente nel mercato del lavoro».

«In ogni attività, specialmente quando viene svolta da enti pubblici o da enti che realizzano servizi di pubblica utilità, ci si dovrebbe sempre chiedere: quello che stiamo facendo, ad esempio la pubblicazione di una vacancy o la scrittura di un paper… è abbastanza inclusivo?»

Competenze per l’integrazione, lavoro diverso e inclusivo: le due frasi che abbiamo riportato rappresentano due dei tanti spunti di riflessione emersi durante la conferenza finale del progetto Act In Time, il progetto europeo di IFOA finanziato da FAMI, il Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione migranti, che si è svolta il 23 novembre ad Anversa, in Belgio, presso il centro di formazione Artesis Plantijn.
Nel corso della giornata la Direzione Generale Migrazione e Affari Interni ha illustrato la strategia dell’Unione europea in materia di integrazione dei cittadini non comunitari nei paesi dell’UE e la Città di Mechelen ha presentato la buona prassi in materia di inclusione e gestione della diversità in azienda.

Ampio spazio è stato dedicato alla valutazione del progetto anche attraverso il racconto dei risultati raggiunti a livello di attività transnazionali in fase di conclusione, visto che il progetto termina il 30 novembre 2018.

Cosa ha prodotto il lavoro svolto dai partner di Act In Time?

Manuali dedicati alla formazione degli operatori e dei cittadini stranieri: Smart Kit, Operator kit, e il manuale per la gestione della diversità in azienda.

Supporto ai cittadini stranieri nella ricerca di un’occupazione nel mercato del lavoro in Italia, Francia, Belgio, Croazia, Spagna, Portogallo, Svezia, Germania e Austria, attraverso:

Azioni di capacity building per i formatori: 27 edizioni che hanno raggiunto 270 persone
Orientamento di gruppo al mercato del lavoro: oltre 90 edizioni a cui hanno partecipato più di 500 stranieri
Coaching individuale: 412 destinatari
Formazione in aula: 20 edizioni con 409 partecipanti
Tirocini formativi o inserimento diretto in azienda: ad oggi 226 quelli attivati, e altri se ne aggiungeranno nei prossimi mesi.

Act In Time ci lascia un’eredità preziosa: reti di operatori che possono collaborare per favorire l’ accesso al mercato del lavoro dei lavoratori stranieri e una risposta al fabbisogno di risorse umane nelle aziende delle provincie di Reggio Emilia, Bologna e Bari mentre, aggiunge Rossella Pinetti coordinatrice Ifoa del progetto, «i risultati del progetto in termini di materiali formativi, metodologie e reti di stakeholders sviluppati sui territori, verranno trasferiti nel nuovo progetto europeo ETCC Employer Taylored Chain Cooperation sempre finanziato da AMIF, di cui Ifoa è partner che ha l’obiettivo di modellizzare un processo efficace di matching  che parta dal fabbisogno del mondo imprenditoriale».

Silvia Lodesani
Ifoa

 

28 novembre
#Apprendistories. SET APP convegno finale: l’apprendistato a 360° C’è bisogno di maggiore informazione per capire in cosa consiste l’apprendistato,…
20 novembre
#InternationalMobility. Per Nisha e Fabio #itsabroad! #itsabroad per curricula internazionali. Nisha e Fabio, al 1° anno…
16 novembre
Progetto PEACE WITH ICT: guidebook e piattaforma per l’uso dell’ICT nella didattica Ifoa ha partecipato al 3° meeting del progetto Erasmus+ “PEACE WITH…
15 novembre
Progetto Act In Time: vi aggiorniamo con la testimonianza di Souhaier «Spero di essere all’altezza delle aspettative dell’azienda…