Il progetto Erasmus+ iidVET si è concluso con successo, dopo due anni di attività incentrate sull’internazionalizzazione e il dialogo tra differenti realtà organizzative

Post pubblicato il 10 Dicembre 2019

Il 30 novembre 2019 si è concluso il progetto Erasmus+ iidVET (Improving and Implementing Dual VET), un progetto nato con l’obiettivo di migliorare l’attuazione del sistema duale e l’implementazione delle iniziative di work-based learning attraverso il mutuo apprendimento tra partner. Il progetto, durato 2 anni, ha visto il coinvolgimento di una partnership proveniente da 5 diversi paesi europei: Spagna, Portogallo, Italia, Austria e Germania. Lo scopo principale era quello di conoscere le diverse realtà, in paesi che hanno già esperienza e familiarità con il sistema professionale duale (Germania e Austria) ma anche in paesi con strutture simili tra loro, come la regione di Castilla y León, Portogallo e Italia, che vogliono migliorare questo tipo di approccio alla formazione e al lavoro.

Alcuni paesi europei, come la Germania o l’Austria, vantano una lunga tradizione di sistemi di formazione duale strettamente collegati alle imprese e alle competenze che queste ultime richiedono. In altri paesi, come Spagna, Portogallo o Italia, le partnership tra fornitori di formazione professionale e imprese devono essere migliorate e rafforzate, specialmente in relazione all’adeguamento orizzontale delle competenze, dal momento che il sistema di istruzione non è sempre sufficientemente flessibile da adattarsi ai bisogni formativi delle aziende. L’attuazione di cambiamenti nel sistema di istruzione e l’attuazione di un sistema duale di qualità è un processo lento ma di fondamentale importanza, che deve affrontare numerose difficoltà e ostacoli di vario tipo, ad esempio:

  • Culturale: mentre in alcuni paesi la formazione professionale ha una buona reputazione, in altri è sottovalutata
  • Legislativo: le normative sono spesso rigide e inadeguatamente adattate alle esigenze emergenti
  • Amministrativo: spesso vi sono ambienti burocratici eccessivamente rigidi in cui è necessario cambiare mentalità, abitudini, procedure, ecc.
  • Inesperienza: si registra un impegno nella formazione duale spesso limitato nel settore imprenditoriale, principalmente nel contesto delle piccole e medie imprese, nonché una mancanza di comprensione della cultura aziendale da parte del settore dell’istruzione

TEMATICHE AFFRONTATE

TEMATICA 1: qualità e sistemi di valutazione

Questo argomento è collegato alla proposta di raccomandazione della Commissione Europea che ha come oggetto la creazione di un quadro di riferimento degli standard di qualità ed efficacia dell’apprendistato (European Framework for Quality and Effective Apprenticeships). Su queste basi, il progetto mira a promuovere l’apprendimento e il trasferimento di conoscenze su:

  • Assicurazione della qualità e monitoraggio
  • Supporto pedagogico (formazione dei tutor)
  • Valutazione dei sistemi Dual VET: definire obiettivi, processi e metodi di valutazione

TEMATICA 2: l’attrattività del sistema duale

Il progetto di propone di migliorare l’orientamento professionale e la sensibilizzazione, in modo da aumentare l’interesse dei diversi attori socio-economici nei confronti sistema duale, concentrandosi in particolare sul coinvolgimento di:

  • Imprese, in particolare le PMI
  • Studenti e famiglie (giovani, adulti e gruppi svantaggiati)
  • Scuole

TEMATICA 3: la governance del sistema duale

Il progetto ha l’obiettivo di promuovere l’apprendimento e il trasferimento di conoscenze, per migliorare il dialogo e il coordinamento tra i seguenti attori:

  • Enti di formazione, Camere di Commercio e imprese
  • Dipartimenti responsabili delle politiche dell’istruzione e dell’occupazione
  • Partner sociali
  • Altre parti interessate

Oltre ai suddetti argomenti, i partner hanno concordato di condividere conoscenze ed esperienze su altri due aspetti da affrontare durante le attività previste nel progetto:

  • Migliorare i processi e i sistemi attuali e rafforzare le rete tra i partner del progetto, in modo da aumentare le mobilità degli studenti e del personale
  • Condividere strumenti esistenti sulla base di possibili best practice

CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ

  • Kick-off meeting, Valladolid (ES), gennaio 2018
  • Transnational Workshop 1, Porto (PT), marzo 2018
  • Study Visit 1, Vienna (AT), giugno 2018
  • Coordination meeting, Reggio Emilia (IT), giugno 2018
  • Transnational Workshop 2, Valladolid (ES), ottobre 2018
  • Coordination meeting, Lisbona (PT), novembre 2018
  • Study Visit 2, Stoccarda (DE), febbraio 2019
  • Transnational Workshop 3, Bologna (IT), aprile 2019
  • Final meeting, Segovia (ES), settembre 2019

La relazione finale è disponibile al link. Per maggiori informazioni è possibile consultare il nostro sito.

PARTNERS

General Directorate of Vocational Education and Training of the Department of Education of Castilla y León (Capofila)
Regional Council of Chambers of Commerce and Industry
German-Portuguese Chamber of Commerce and Industry
IEFP – Instituto do Emprego e Formação Profissional
IFOA
Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK)
Bildungswerk der Baden-Württembergischen Wirtschaft e.V.
Austrian Federal Economic Chamber