Progetto UMJ. I giovani sulle soft skill hanno bisogno di guida e supporto

Post pubblicato il 11 ottobre 2018

Per IFOA rientro il 29 settembre da Dublino (IE) dove  si è concluso il meeting del progetto finanziato da Erasmus “UMJ – Understanding My Journey” dedicato allo sviluppo delle soft skill, ospitato dal Ballymun Job Center.

IFOA, partner del progetto, ha partecipato alla  conferenza in cui è stata presentata l’analisi “Interpreting soft skills – Research to identify relevant soft skills for young people’s personal and professional development”, messa a punto dal partenariato, che mette a confronto il punto di vista dei giovani e la loro consapevolezza sulle competenze trasversali, con le richieste che provengono dal mondo delle imprese in fase di ricerca di nuovi profili.

Le domande che guidano il lavoro della partnership riguardano ambiti difficili da circoscrivere e cercano di mappare la consapevolezza che i giovani hanno rispetto alle loro soft skill:

  • Quali sono le principali soft skill?
  • Come posso misurare il mio livello rispetto ad una determinata soft skill, identificare se sono ad un livello 2, 3, o 4?
  • Come posso progredire nella padronanza di una soft skill, passare ad esempio da un livello 2 ad un livello 4?
  • Quali elementi posso proporre per narrare in modo efficace le mie soft skill?

Sulla base delle risposte i prossimi passi vedranno i partner del progetto impegnati nello realizzazione di un kit di strumenti e di un’app che aiuti i giovani a sviluppare e mappare le loro competenze trasversali. Strumenti che saranno di supporto anche ad insegnanti, tutor e mentor che lavorano oggi con i giovani.

Vuoi conoscere meglio il progetto? Segui la pagina Facebook.

Leggi cosa è emerso dalla ricerca condotta tra i giovani europei sulle soft skill “Interpreting Soft Skill – Research to identify relevant soft skills for young people’s personal and professional developments” .

Lascia un commento